Sperlonga, un capitello romano emerge dalla sabbia

Sperlonga, un capitello romano emerge dalla sabbia

CONDIVIDI

E’ stato rinvenuto, per caso, da un pescatore di Sperlonga, Francesco Rendinaro, un capitello romano, dopo che le ultime mareggiate avevano fatto riemergere dalla sabbia un frammento dello stesso. Il pescatore ha notato quel pezzo di marmo e si è incuriosito cominciando a scavare con le mani. Quando ha compreso che si trovava di fronte ad un reperto importante ha coperto tutto ed ha avvertito il Comune, il Museo Archeologico e i Carabinieri. Il diametro del capitello misura circa un metro. Il team della Soprintendenza archeologica del Lazio, guidato da Francesco Di Mario, ha già iniziato a studiare l’opera e i primi risultati saranno illustrati giovedì prossimo in una conferenza stampa che si terrà presso il comune a Sperlonga.