Di Cocco: “Potenziamo coi vigili le autolinee per contrastare crimini e degrado”

Di Cocco: “Potenziamo coi vigili le autolinee per contrastare crimini e degrado”

CONDIVIDI

Troppi sono i casi di azioni criminose in zona autolinee, e considerato che non c’è sviluppo senza sicurezza e che la stessa è elemento fondamentale per la crescita socio-economica di un territorio, bisogna intervenire affinché si possano mettere in campo tutte quelle azioni atte a creare un forte contrasto all’illegalità.
Da diversi mesi, in via Villafranca, via Piave, via Giulio Cesare e nell’intera zona che ospita la stazione delle autolinee si sono susseguiti diversi episodi di criminalità diffusa, quali furti, rapine, atti di vandalismo, danneggiamenti, scippi, spaccio di droga, creando tra i residenti e i commercianti una forte preoccupazione.
E’ necessario che si mettano in atto efficaci politiche integrate di sicurezza, ma a queste dobbiamo affiancare forti attività preventive –oltre che repressive- svolte dalle forze di polizia statali e locali, per contrastare la delinquenza.
Ad oggi nella zona autolinee esistono dei locali dove la polizia comunale svolge attività amministrativa, è necessario che essa venga consolidata con vigili operativi, che possano essere messi in condizioni da parte del sindaco Coletta di agire per un’opera continua di prevenzione e controllo della zona, sempre più a rischio.
Quindi, rafforzare il distaccamento di polizia locale con l’eventuale sostegno da parte di “poliziotti di zona/quartiere” potrebbe essere la giusta soluzione al fine di favorire la percezione di sicurezza, facendosi carico dei problemi del quartiere, attraverso la costruzione di una rete di relazioni con le persone e con il territorio, che consenta di individuare, prevenire e reprimere atti e situazioni non solo di criminalità diffusa ma anche di inciviltà, di emarginazione, degrado.
Presenteremo come IDEA tramite il nostro consigliere Raimondo Tiero una mozione che possa impegnare il sindaco, a presentare un progetto esecutivo per potenziare in zona autolinee il distaccamento di Polizia Locale, dotata di personale armato congruo allo scopo, utilizzando i locali come sopra menzionato.
Occorre puntare concretamente alla sicurezza e quindi individuare tutte quelle le risorse economiche necessarie per destinarle alla fondazione di tale servizi, compreso l’ampliamento dell’organico degli agenti.
Serve inoltre, un nuovo e più moderno modello di sicurezza basato sull’utilizzo intensivo della tecnologia che coadiuva le forze dell’ordine, adeguando un sistema integrato di sicurezza urbana che gestisce tutti i suoi aspetti, composto da telecamere, linee di allarmi, con la realizzazione di reti wireless per il trasferimento di tutte le informazioni e le immagini presso le sale operative delle forze di polizia presenti nel territorio.
Per questo è necessaria da parte del Comune una predisposizione di progettualità specifica utile a reperire finanziamenti sovracomunali per migliorare situazioni di degrado urbano, partecipando a bandi regionali in tema di sicurezza, al rafforzamento del controllo del territorio in oggetto tramite un’azione coordinata della Polizia Municipale insieme alle altre forze dell’ordine.

Gianluca Di Cocco, presidente provinciale Idea