Home Cult Canale Mussolini: l’attore Stefano Muroni vince il Telesio d’Argento come Talento Rivelazione...

Canale Mussolini: l’attore Stefano Muroni vince il Telesio d’Argento come Talento Rivelazione Cinematografico 2015

Dopo l’esperienza pontina, che ha visto Stefano Muroni (classe 1989, ferrarese) indossare i panni del sindacalista Rossoni nello spettacolo diretto da Clemente Pernarella, tratto dall’omonimo romanzo di Antonio Pennacchi (Premio Strega 2010), arriva per il giovane attore un riconoscimento molto prestigioso.
Il 9 luglio, nella città di Cosenza, come ogni anno, viene consegnato il Telesio d’Argento ad una personalità del cinema italiano. Già ottenuto da Riccardo Scamarcio, Claudio Santamaria, Giancarlo Giannini, Kim Rossi Stuart, Isabella Ferrari, Stefania Sandrelli, quest’anno è stato vinto da un giovanissimo attore italiano emergente, Stefano Muroni, 26enne, ferrarese, diplomato in recitazione al Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma diretto da Giancarlo Giannini.
Attore protagonista della pellicola “La notte non fa più paura”, il film sul terremoto dell’Emilia, già presentato all’Istituto di Cultura Italiana di Bruxelles, e protagonista della produzione italiano-americana “Amore tra le rovine” (film presentato a Denver, Seattle, Vancouver…), Muroni ha già vinto al Napoli Cultural Classic il premio come Miglior Attore per il corto “Tommaso”, lavoro che tratta il delicato tema dell’eutanasia, in cui recita a fianco di Monica Guerritore e Giulio Brogi.
Scelto dal noto stilista cosentino Claudio Greco, Stefano Muroni quest’anno è il Testimonial di Miss Italia Calabria per il sociale, attraverso due spot – ideati assieme alla scrittrice Valeria Luzi e diretti da Luca Desiderato – riguardanti la violenza sulle donne e la pace.
Per questa carriera giovane ma intensa, la commissione cosentina ha conferito al giovane attore ferrarese il Telesio d’Argento come Talento Rivelazione Cinematografico dell’anno, con le seguenti motivazioni:
“Per esser riuscito a creare, nonostante la giovanissima età, una nuova e moderna immagine del lavoro dell’attore (non solo colui che recita, ma anche colui che ha l’idea iniziale del progetto cinematografico, che lo scrive, che cerca i finanziamenti in prima persona e che lo produce);
per aver scelto, in un’epoca di anti cultura imperante, la difficile strada della qualità;
per aver trattato – attraverso lungometraggi, cortometraggi e videoclip – in maniera sempre acuta e mai banale, temi sociali attuali e delicati, come la meritocrazia e l’illegalità all’interno delle università italiane, l’eutanasia e il terremoto dell’Emilia 2012, e per non essersi dimenticato delle radici storiche del nostro Paese, ideando e partecipando a progetti su la Grande Guerra e i 70 anni dalla Liberazione,
per aver dimostrato una rara sensibilità, profonda intensità e grande talento in ogni sua interpretazione, viene consegnato a Stefano Muroni il premio Telesio d’Argento come TALENTO RIVELAZIONE CINEMAOGRAFICO 2015.”